Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 

Scritto daadmin il 11/05/2010 in Eventi con Nessun commento


Organizzata dalla Cineteca di Bologna/Archivio videoludico, AESVI e Università di Bologna, si terrà il 28-29 maggio, a Bologna, FAR GAME.

Noi partecipiamo con una postazione nell’area workshop, dove troverete anche i vari totem allestiti dai produttori ‘grossi’ quali Nintendo, Sony ecc, sui quali gireranno i loro ultimi prodotti e quelli ritenuti di maggiore interesse per il tema, e un laboratorio didattico videoludico sul tema a noi caro dell’Educazione Stradale che, come il prezzemolo, mettiamo sempre dappertutto!
Insomma: se siete nei paraggi di Bologna, fate un salto. Se siete nei paraggi di Bologna e avete figli/nipoti di età compresa tra i 9 e i 13 anni, iscriveteli al laboratorio che sarà mucho divertente.

E’ ovviamente aggratisss!
Segue descrizione relativa a nostre postazioni e workshop:
WORKSHOP 1 – SU PRENOTAZIONE

Sabato 29 maggio, ore 10.00-12.00

Videogiochi ed educazione stradale
Koala Games / Gruppo Armonia e l’Osservatorio per l’Educazione Stradale e Sicurezza della Regione Emilia Romagna saranno presenti a Far Game. Le frontiere del videogioco tra industria, utenti e ricerca per dimostrare come il videogioco può essere efficacemente utilizzato per educare e formare i cittadini, oltre che i consumatori, di domani.

Il 28 e il 29 maggio sarà presente, nell’area di gioco allestita nella biblioteca Renzo Renzi, una postazione di GuidaTuPro Auto – simulatore di guida di Educazione Stradale, dove i ragazzi e gli altri visitatori potranno sperimentare la difficoltà di guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti, o misurare la propria abilità alla guida e la conoscenza pratica del codice stradale.

Il 29 maggio, in via Riva Reno 72, dalle 10.00 alle 12.00 si terrà un laboratorio su prenotazione rivolto alle scuole (classi quarta e quinta elementare, prima-terza media) e ai privati, durante i quali i ragazzi potranno elaborare uno scenario 3D e immediatamente sperimentarne la buona riuscita – a livello di buona viabilità ma anche di qualità videoludica – tramite il simulatore di guida Drive.

I ragazzi che parteciperanno al laboratorio avranno inoltre la possibilità di sperimentare il simulatore di guida professionale GuidaTuPro, presente anche qui, e riceveranno al termine del laboratorio una copia del dvd-rom GuidaTuMoto. L’esperienza del laboratorio potrà essere replicata in classe dagli insegnanti, attraverso i materiali distribuiti gratuitamente alle scuole a cura dell’Osservatorio per l’Educazione Stradale e Sicurezza della Regione Emilia Romagna e di Koala Games.

http://www.koalagames.it/koalaweb/pages/gratis_videogiochi_di_educazione_stradale_per_le_scuole_gratuiti.htm

Ad arricchire il laboratorio anche un momento di approfondimento dedicato all’uso consapevole del videogioco e al PEGI (Pan European Game Information), sistema di classificazione in base all’età e al contenuto rivolto ai giocatori più giovani e ai loro genitori.

Per prenotare il laboratorio telefonare al numero 051 2195328 o scrivere a archiviovideoludico@comune.bologna.it

_____________________
Segue presentazione di Far Game:

Presentazione
L’Archivio Videoludico, insieme al Dipartimento di Discipline della Comunicazione e al Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna, in collaborazione con AESVI (Associazione Editori Software Videoludica Italiana) e con il patrocinio del Consorzio Università – Città di Bologna, presenta la prima edizione di Far Game. Le frontiere del videogioco tra industria, utenti e ricerca.
Obiettivo dell’ Archivio Videoludico, fin dalla sua nascita nel marzo 2009, è sempre stato quello di promuovere un percorso di analisi che testimoni l’importanza culturale e sociale del medium, attraverso l’organizzazione di serate di approfondimento sul mezzo, rassegne cinematografiche, laboratori con le scuole.

Il 28 e 29 maggio 2010 gli spazi della Cineteca e del Cinema Lumière si animeranno con dibattiti di approfondimento sul medium videoludico ed eventi di intrattenimento che coinvolgeranno studiosi, professionisti e appassionati. Le due giornate rappresentano un importante momento di scambio tra industria, ricerca e grande pubblico. Far Game ha una doppia anima, ludica e teorica, e prevede:

- un convegno della durata di due giornate rivolto a studiosi e professionisti, che offrirà una panoramica delle tematiche più attuali nel dibattito che anima le riflessioni sui nuovi media e sul videogioco. Si discuterà insieme ai relatori – accademici e professionisti del mondo dell’industria e della comunicazione – delle specificità e delle prospettive di evoluzione del linguaggio videoludico e delle interfacce di gioco; della relazione con i media tradizionali e di contaminazioni; dell’identità dei giocatori, della loro relazione con il mezzo, della loro rappresentazione, dell’uso del linguaggio per la produzione di testi originali “non autorizzati”.

- una sezione intrattenitiva, che coinvolgerà il grande pubblico e gli appassionati attraverso aree di gioco ed eventi. Il pubblico potrà partecipare a presentazioni di nuovi titoli, proiezioni a tema e altre iniziative originali.

Far Game vanta una partnership con alcune delle più importanti aziende produttrici di videogiochi e piattaforme di gioco come Microsoft, Nintendo, Sony Computer Entertainment Italia e Ubisoft, che valorizzeranno con la loro presenza le due giornate di gioco e riflessione. Gli incontri del convegno e gli eventi intrattenitivi saranno accessibili liberamente e gratuitamente al pubblico.

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!