Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 
 

Scritto da Ivan Venturi il 29/09/2011 in Senza categoria con Nessun commento


Stanno per iniziare le iscrizioni alla Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli, scuola di scrittura che da questo secondo anno, visto il successo dei seminari sui videogiochi tenuti a inizio 2011, si arricchisce di una sezione: SCENEGGIATURA PER VIDEOGIOCHI. Corso da me diretto e che sarà, nonostante il termine ‘sceneggiatura’, che nel mondo dei videogiochi può essere un termine molto aleatorio, estremamente pratico. Si lavorerà per un anno a videogiochi veri (tra i quali il secondo volume di Eymerich e un videogioco di Adventure’s Planet), in diretto contatto anche con quelli che svilupperanno il relativo codice e grafica eccetera del videogioco stesso.

Segue comunicato stampa:

La Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli apre le iscrizioni per il 2012

I progetti in corso e le novità del secondo anno di attività

Mercoledì 5 ottobre alle ore 11 alla Sala Cervi della Cineteca di Bologna

 

Mercoledì 5 ottobre alle ore 11 nella Sala Cervi della Cineteca (via Riva Reno 72 a Bologna), Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi e Michele Cogo, in occasione dell’apertura delle iscrizioni, anticiperanno i progetti e le novità della Bottega Finzioni 2012, secondo anno di attività della scuola di sceneggiatura e scrittura di mestiere. Dopo il successo del primo anno (la Bottega Finzioni è la seconda scuola di scrittura in Italia per numero di iscritti), alle aree di fiction, non fiction e letteratura si aggiungeranno i corsi di sceneggiatura per fumetto e per videogame.

Alla conferenza stampa, oltre ai fondatori della Bottega Finzioni, parteciperanno il regista Marco
Manetti
(Manetti Bros.); Emilio Varrà dell’associazione culturale Hamelin; Ivan Venturi, autore e produttore di videogiochi (TiconBLU Srl); Piero Di Domenico, docente di tecnologie multimediali al Dams di Bologna e supervisore delle due nuove aree Fumetto e Videogame; Andrea Dresseno e Matteo Lollini, curatori dell’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna.

stampa@bottegafinzioni.it

www.bottegafinzioni.it

__________________________________________________________________________

Il corso sarà tostissimo e si avvarrà, oltre della mia perenne presenza, della partecipazione come docenti di Marco di Timoteo (Studio Evil), Max Di Fraia (TIconBLU), Grabriele Farina (A Little B.it), Riccardo Cangini (Artematica), Federico Cinelli (Adventure’s Planet)

Dalla prossima settimana si aprono le iscrizioni, alle quali seguirà una fase di selezione (i posto sono 20) che avrà luogo l’ultima settimana di novembre, durante la quale verranno scelti i migliori aspiranti tramite una prova teorico/pratica (nel caso del corso videogiochi di 2-3 ore di durata) e seguita da colloquio individuale.

Il corso dura un anno; è a pagamento, dovrebbe costare sui 3000 euro a capoccia, ma è possibile presentare il proprio codice ISEE (redditometro – per dimostrare basso reddito) e, secondo graduatoria, essere scelti come borsa di studio. In tal caso quindi il corso diventa gratis.

Si lavora su progetti veri, con tempi veri, in stretto contatto con le aziende che a cadenza regolare parteciperanno agli incontri per portare avanti il lavoro. Una bottega vecchio stile, insomma. Poca teoria, molta pratica. Per facilitare al massimo il successivo inserimento poi in ambito professionale.

Sono previste anche lectio magistralis di grossi nomi del mondo della scrittura e della fiction. E ovviamente Lucarelli è ‘di casa’….

Vi terrò informati. Per qualsiasi info chi è interessato chieda pure (o direttamente alla Bottega Finzioni per gli aspetti più formali)

Ci ritornerò appena ci saranno altre news e quando saranno ufficializzati i progetti su cui si lavorerà.

Saludos!

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

  1. Corso di sceneggiatura per videogiochi
  2. SEMINARI SUL FARE VIDEOGIOCHI
  3. 5+5 cose di Bologna!
  4. VITA DI VIDEOGIOCHI/56: Colors, via Casteldebole, Casteldebole, Bologna

Leave a Reply

No trackbacks yet.

Posts with similar tags

No post with similar tags yet.

Posts in similar categories

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!