Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 
 

Scritto da Ivan Venturi il 29/09/2011 in Senza categoria con 1 Comment


Scrivo questo post visto che ultimamente ho notato (direttamente dalle loro richieste) che un po’ di gente si sta interessando ai miei vecchi videogiochi. Non proprio quelli ‘vecchi vecchi’ (epoca Simulmondo).

Bensì quelli ‘vecchi’ e basta, cioè la produzione di Colors, società che dirigevo negli anni ’90, con la quale fui estremamente prolifico nella produzione di adventures e non solo.

Qui di fianco c’è una foto dello scaffale del mio ufficio dove tengo le copie dei miei vecchi videogiochi di quel periodo. Se cliccate dovreste vedere nella foto ingrandita tutti i vari titoli. Altri non sono riuscito a metterli perchè non c’entravano.

Inoltre ce ne sono molti altri di cui non ho purtroppo copia. Altri,  totalmene inediti (acquistati da editori ma mai pubblicati per vicissitudini varie, vedi PANDA, the ELEPHANT, MAYA, MONTEZUMA, QUETZALCOATL), i cui master cd-rom saranno forse nei magazzini a prendere polvere. E considerando quanto poco reggono i cd-rom, con tutta probabilità saranno persi. Argh!

Comunque di adventure grafiche di Colors ce ne sono, reperibili, più o meno una ventina. In occasione dello Svilupparty, o prima se trovo qualcuno che mi aiuti in quest’opera ciclopica (fare copie dei master, vedere se funziano, ecc), fornirò comunque a qualcuno di questi retrogamers (che in questi giorni hanno postato commenti e ne hanno chiacchierato su http://www.arena80.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1162 )

copie di tutti i master. Sperando che possano essere diffusi quanto più è possibile.

Pur scontrandoci con la tecnologia dell’epoca e una pipeline di produzione molto simile per tutti i prodotti, c’erano vari titoli molto curati, tutti con un certo spessore storico o di contenuti in generale.

In particolare, come notava Alessandro che mi ha contattato in privato, molti di essi sono densi di contenuti ‘iniziatici’, quindi di simbologie a più livelli e substrati filosofico-esoterici, che in quel perodo infilavo ovunque (beh, devo dire che ‘qualcosa’ sto mettendo anche dentro il videogioco di Eymerich).

Aggiungo inoltre che tutti i personaggi di questi adventures erano tutti completamente collegati tra loro. Erano gli Eterni, che apparivano in varie forme, a volte con nomi diversi, nelle varie epoche. Ma la lotta contro il Male (in particolare contro un certo Messia Nero) era sempre la stessa, andando sempre a pescare nelle pieghe dei misteri della storia per cercare di costruire un mondo più verosimile possibile.

C’era il ciclo preolombiano: AZTEC (pubblicato con Tecniche Nuove, di cui ho copia), QUETZALCOATL e MONTEZUMA (i cui master invece sono perduti), MAYA e ICA (altri master perduti). C’era il ciclo dei simulatori di animali: CONDOR (uscito con Tecniche Nuove), PUMA e CROTALE (mai pubblicati)

C’era l’adventure che sviluppammo per Mondadori Informatica ‘Alf Jonathan’, un’adventure (anche questo con un substrato alchemico bello profondo… ambientato tra Alessandria d’Egitto  -Alf01- e Francia dei templari (Alf02) di cui ho un pre-master. HO provato a caricare dei file, sia grafici che doppiaggi, e li legge. Quindi pistolandoci un po’ si dovrebbe riuscire a farli funzionare. Questo sarebbe un gran colpo!

Poi c’erano varie adventures ‘educative’ basate su matematica e scienze. Poi c’erano i due prodotti de La scacchiera del Tempo, che era una via di mezzo tra un adventure e uno strategico, una puntata ambientata in America Centrale contemporanea e un’altra nella Francia della fine dei Templari.

Vabbè, direi che per oggi può bastare. Torno a lavurèr.

Saludos!

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

  1. FAR FUNZIONARE I VECCHI GIOCHI DI COLORS
  2. VITA DI VIDEOGIOCHI/51: Intervistona multipla dei tempi che furono
  3. VITA DI VIDEOGIOCHI/42: I MIEI ADVENTURES
  4. VITA DI VIDEOGIOCHI/28: in memoria dei vecchi e nuovi videogiochi/1
  5. L’ITALIA E’ UN PAESE PER VECCHI!

One Response to I MIEI VECCHI VIDEOGIOCHI DEI TEMPI DI COLORS

  1. Massimo

    30/09/2011 - 17:16
    1

    Collezione fantastica!
    Speriamo di riuscire a farli girare tutti senza troppi problemi!

Leave a Reply

No trackbacks yet.

Posts with similar tags

No post with similar tags yet.

Posts in similar categories

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!