Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 
 

Scritto da Ivan Venturi il 27/11/2010 in disabilità con Nessun commento


Grandissima esperienza, fantastica, che ci ha dato una soddisfazione pazzesca: Handymatica, la manifestazione biennale per le tecnologie di ausilio alla disabilità, organizzata dall’Asphi. Non aggiungo altro perchè in rete trovate tantissime cose.

Eravamo presenti con due cose: la prima è un simulatore di disabilità, da utilizzare come strumento di formazione per gli insegnanti, realizzato insieme ad Asphi. Incredibile vedere come signore e signori, magari di settant’anni, utilizzavano il simulatore con facilità, e con esso capivano, provavano le difficoltà che un ipovedente o un sordo hanno in vari contesti.

La seconda era GUIDATUAUTO (www.guidatuauto.it . Ma provate a fare una ricerca su gugòl e troverete un po’ delle notizie uscite…).E questa è stata una favola. Il simulatore di educazione stradale di per sè è bello (ma non è certo GT5) e zeppo di tematiche importanti. Ma la novità è che è pienamente utilizzabile tramite ausili per disabili. L’abbiamo fatto giocare a diversi bambini, bambine, ragazzi e ragazze affetti da disabilità motorie anche gravi, e la risposta è stata grandiosa: sono riusciti a utilizzarlo e gli è piaciuto da matti. I genitori o gli accompagnatori faticavano a staccarli dai comandi! E la cosa bella è che grazie all’accordo che abbiamo fatto con la Regione Emilia Romagna, e anche grazie al supporto degli esperti di Asphi e dell’Ausilioteca Corte Roncati di Bologna, e anche per una buona dose di follia nostra, il videogioco viene fornito GRATIS a tutti gli utenti disabili e a chi opera con loro.

Ridendo e scherzando, abbiamo realizzato il primo videogioco 3D totalmente accessibile, a quanto sappiamo. Si sicuro il primo che tutti ad Handymatica (dove c’erano persone da tutt’Italia e oltre) abbiano mai visto e utilizzato.

Un po’ di rassegna stampa:

http://www.modena2000.it/2010/11/26/il-futuro-dellaccessibilita-a-handimatica/

http://www.sordionline.com/iNews/View.asp?ID=28692

http://www.volontariatoggi.info/2010/11/24/tecnologia-e-disabilita/

http://www.volontariatoggi.info/2010/11/24/tecnologia-e-disabilita/

Questo invece un articolo uscito sul Corriere.it sul simulatore di disabilità

http://www.corriere.it/salute/disabilita/10_novembre_17/handimatica-videogioco-disabili_9438b942-f259-11df-a59d-00144f02aabc.shtml 

C’è un mondo di videogiochi da fare… una moltitudine di persone che non aspetta altro. E non si tratta di fare videogiochi APPOSTA per i disabili. Basta prevedere alcune cose, spendendoci una frazione dell’intero costo (in tempo e soldi e progettazione)  per rendere un videogioco accessibile.

Saludos!

NESSUN ARTICOLO DISPONIBILE

Leave a Reply

No trackbacks yet.

Posts with similar tags

No post with similar tags yet.

Posts in similar categories

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!