Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 

Ciao a tutti! Bentornati dalle vacanze, bentrovati a chi è rimasto a casa a gustarsi il clima sempre più tropicale!

Allora: questo post è per l’anteprima di un annuncio ufficiale, cioè il videogioco adventure (non educativo…) che Koala Games (che rappresento) e Imagimotion pubblicheranno nel 2009.

NICOLAS EYMERICH L’INQUISITORE: LA PESTE

per vedere qualche immaginetta… alcune delle quali già postate sul blog.

entro un mesetto o due metteremo online il teaser trailer.

il sito ufficiale di Valerio Evangelisti e del ‘club’ di appassionati

E’ un adventure 2,5D, ambientato nel 1365 e che vede come protagonista il capo supremo (dopo il papa…) dell’Inquisizione dell’epoca, il realmente esistito Nicolas Eymerich, autore del Directorium Inquisitorum. Se siete stati un torturatore o un inquisitore in una delle vostre vite precedenti, non potete non aver letto la sua opera!

L’adventure è liberamente tratto dai libri del ciclo di Eymerich di Valerio Evangelisti, pubblicati con grande successo da Mondadori. L’uscita del primo libro di Eymerich (ce ne sono una decina) è del 1994.

La particolarità è che il protagonista è un bastardo crudele di prima categoria, totalmente diverso dal solito figaccione-tuttomuscoli-ragazzo simpatico-politically correct protagonista degli adventure (con le dovute eccezioni, naturalmente).

Sono particolarmente soddisfatto della trama, che riserva un bel po’ di sorprese e soprattutto usa, in ogni passaggio enigmi o azioni assolutamente coerenti con la storia. Ogni cosa che viene fatta c’entra in qualche modo.

Certamente ce lo vieteranno ai più piccoli… dire che è horror è poco.

La colonna sonora principale è a cura del mio socio di Koala Games Max Di Fraia, che oltre a essere un programmatore supermega è anche un compositore e musicista d’esperienza e di alto livello. Poi mi direte….

Questo adventure è per me particolarmente importante perchè praticamente segna il mio rientro nel mondo dei videogiochi ‘normali’. Non che nessuno ne sentisse la mancanza… però un po’ io sì.

Ho conosciuto i libri di Evangelisti ormai un po’ di tempo fa, e mi ci sono immediatamente appassionato, soprattutto perchè pensavo ‘Quanto sarebbe adatto per farci un videogioco’

Ridendo e scherzando, contattato l’autore, contattata la casa editrice (Mondadori), abbiamo preso i diritti worldwide (insieme a Imagimotion, nostri amici e soci) e stiamo sviluppando il primo adventure di una trilogia gotica, cattiva e originale in ogni parte.

Non disponiamo certo dei budget d’oltreoceano, ma stiamo comunque spremendoci al massimo per il miglior risultato possibile.

Ci interessa moltissimo riuscire, attraverso il personaggio di Eymerich, riuscire a raggiungere un pubblico che vada al di là degli appassionati degli adventure. La sproporzione tra chi ha il pc e chi gioca col pc è enorme, e ci interessa quel pubblico che frequenta le librerie. Da qui la scelta di Eymerich. Oltre che ci piace da morire.

Ho ideato il tutto, scritto e progettato tutta la faccenda, quindi l’avventura mi vede in prima persona come ‘regista’ (la direzione tecnica è di Alessio Falsetti e Paolo Canonici di Imagimotion) e progettista (mia sceneggiatura e storyboard… se vi faranno schifo la trama e gli enigmi e i meccanismi della trama sarà tutta colpa mia!).

Insomma… uno spasso!

La progettazione, pur nei limiti dei nostri piccoli budget, avviene con tutti i crismi. Il visualizing è affidato al nostro miglior visualizer e creativo, Manuel, che con tutti questi bozzetti blasfemi si è certamente guadagnato un posto all’inferno. Come noi, del resto!

A presto con ulteriori info (ora devo rimettermi di corsa a lavurèr… sono tornato dalle ferie e ho pile infinite di scartoffie -che palle l’amministrazione- da sistemare…).

Saludos!

Bookmark and Share

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!