Appunti e memorie di Ivan Venturi

Fare Videogiochi

 
 

Scritto da admin il 09/07/2009 in adventures con Nessun commento


E’ un mondo difficile… uno vuol fare una scampagnata nella Francia Meridionale, un’amena passeggiata su per la collina, a visitare un vecchio monastero fortificato circestense… e non ti trova tutto il terreno che sfiata fuoco e fiamme!?!?!? Dico io, ma è possibile?
Davvero una vergogna.
Aggiungo inoltre che, nel putrescente boschetto lì vicino, c’è una tizia che vaga inquieta, cavalcando quattro fiere fiammeggianti, e urlando come un’ossesso tutta la notte (tutte le notti, da quell’ormai lontano solstizio d’estate).
Cammina cammina, arrivi in cima alla salita. Ed ebbene: oltre il danno la beffa! Il portone è chiuso sbarrato asserragliato fortificato! Insomma col cavolo che i fraticelli lì dentro ti fanno entrare. Sarà che hanno troppo da fare con tutte quelle pire nel castello… che tra parentesi, puzzano peggio della grigliata del signor Cacchioni la domenica in riva al fiume.

Ma tutto era iniziato con una giornata di sole… anche se intrisa di pessimi auspici.

Era il 1365. Anni di guerra e di terremoti. E soprattutto di peste.

E ancora il mio secondogenito non nasce…

Saludos!

(Ps: non è la tizia dai Maiden… molto peggio!)

NESSUN ARTICOLO DISPONIBILE

Leave a Reply

No trackbacks yet.

Posts with similar tags

No post with similar tags yet.

Posts in similar categories

Nel 1987 ho fatto il primo videogioco della Simulmondo, prima software house italiana. Da allora ne ho fatti altre migliaia.
Dalla fine del millennio scorso faccio videogiochi educativi ed ora anche simulatori di guida e avventure di inquisitori medievali.
Poi nel 2003 ho fondato Koala Games, ora diventatata TIconBLU. E mi occupo di un bel po' di altre cose videoludiche varie.
E...VIVA I VIDEOGIOCHI ITALIANI!