CHI SIAMO

KOALA GAMES history

KOALA GAMES S.r.l. nasce nel giugno del 2003 da Ivan Venturi, imprenditore tecnico-creativo con ultradecennale esperienza nel settore dei videogiochi (leggi il blog), nonché primo programmatore italiano di videogiochi, e Massimiliano Valentino Di Fraia, giovane programmatore.

KOALA GAMES muove i primi passi con il nome 3Monkeys, sotto forma di studio associato, fino all'estate 2003, anno in cui, grazie all'ottima posizione raggiunta nella graduatoria (primi classificati) del progetto di finanziamento Mambo del Comune di Bologna, si trasferisce nell'attuale sede e ottiene un finanziamento in conto capitale per la produzione e l'edizione di videogiochi (cosa che con lo studio associato non era possibile fare).

KOALA GAMES si occupa di:
  • Progettazione e realizzazione di videogiochi CD-ROM
  • Progettazione e realizzazione di videogiochi ON-LINE
  • Progettazione e realizzazione di prodotti multimediali
  • Computer grafica 2D
  • Computer grafica 3D


KOALA GAMES gode per molti dei suoi progetti del patrocinio di importanti autorità (vedi l'Associazione Nazionale Magistrati per Legalopoli, il Centro di Documentazione Donne per La Città delle Donne ecc.)

Ma l'attività principale di KOALA GAMES sono i cd-rom ludodidattici / etici, come DRIVE. Prodotti di nuova concezione, rivoluzionari, che utilizzano la grande conoscenza videoludica dei soci per ambiti didattici, sociali ed etici. Questi cd-rom vengono finanziati e realizzati in ogni parte autonomamente da KOALA GAMES, che ne mantiene pieni diritti.

KOALA GAMES conta su una solida e vasta rete di collaboratori esterni, che assicurano un forte potenziale produttivo non direttamente collegato a costi fissi.

Ivan Venturi


Nato nel 1970, consegue il diploma di maturità artistica mentre pubblica il primo videogioco italiano (1987, vedi anche la pagina dei giochi per C64) edito da Simulmondo, prima software house italiana di cui diventa direttore di produzione nel 1991. Realizza moltissimi simulatori sportivi e videogiochi fiction seriali e non, tra i quali Dylan Dog, Diabolik, Tex Willer.
Dal 1993 si mette in proprio e nel 1994 fonda la software house Colors Srl, con l'obiettivo di sviluppare e commercializzare prodotti videoludici al di fuori dei mercati convenzionali, realizzando videogiochi e multimedia ad alta tecnologia per diverse aziende e case editrici. Si specializza nei videogiochi educativi.
Dal 1999 partecipa a importanti produzioni videoludiche, tra le quali Esplorando il Corpo Umano edito dalla De Agostini di cui progetta e produce tutti i videogiochi allegati, e alla produzione esecutiva di cartoni animati 2D e 3D. Sviluppa prodotti per il mercato delle macchine da intrattenimento, del software di animazione, della modellazione 3D, dei videogiochi web, avvalendosi della vastissima rete di contatti e collaborazioni di cui si avvale nel settore.
Insieme a Max Di Fraia, nel 1993 fonda Koala Games con l'obiettivo di produrre e pubblicare videogiochi educativi pensati per il mondo della scuola e della pubblica amministrazione, collaborando in particolar modo con la Regione Emilia Romagna e realizzando un catalogo di oltre 20 cd-rom sui temi dell'Educazione Stradale, Ambientale, Cittadinanza, Legalità, Salute, in collaborazione con diversi esperti di settore e di formazione, tra i quali la facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bologna, di cui è docente esercitatore.
Nel 2006 fonda il gruppo di studio di MediaEducation dei videogiochi insieme a docenti e ricercatori di importanti università italiane, specializzandosi ulteriormente in e-learning e serious games.

Massimiliano Di Fraia


Nato nel 1978, consegue il diploma di perito informatico e inizia a lavorare in proprio come programmatore di software gestionali, tecnico hardware e programmatore di videogiochi. Dal 2001 si dedica completamente ai videogiochi, trasferendosi a Bologna nel 2002 e fondando insieme a Ivan Venturi nel 2003 Koala Games, di cui diventa direttore tecnico.
Sviluppa la potente tecnologia software E.R.T. che consente all'azienda di produrre complessi videogiochi 3D di nuovo tipo e in costi e tempi concorrenziali, anche implementando un sistema in grado di acquisire i dati cartografici digitali e trasformarli in scenari virtuali interattivi.
Ha sviluppato tecnologia 2D, 3D, web, per telefonia mobile, per hardware custom.
Compositore e musicista jazz, suona il pianoforte, la chitarra e il violino. Ha partecipato a produzioni discografiche, concerti dal vivo e colonne sonore. Realizza la maggior parte delle colonne sonore delle produzioni di Koala Games.
Sostiene e impersona lo 'slow-programming', ovvero la 'programmazione calma', che esclude i ritmi di produzione forsennati per una maggior qualità di progettazione e di produzione, oltre che di vita.

Angelo Bertusi


Nato nel 1955, nel 1979 entra nella divisione commerciale della Rizzoli - Corriere della Sera partecipando all'evoluzione del gruppo RCS ed al lancio di significativi progetti editoriali quali il Corriere dell'Economia, il Corriere Medico, Amica, Max, Capital, Sette.
Nel 1989 fonda e diventa presidente di A43 società di Trade marketing assieme al gruppo francese Eurocom.
Nel 1990 fonda e diventa presidente di Unica, oggi Gruppo Armonia, holding italiana di marketing e comunicazione.
Dal 1990 ad oggi gestisce l'acquisizione der il Gruppo delle seguenti brand: A43 (media Innovativi), Nouvelle (società di Marketing e Comunicazione), FCL (società specializzata di Creatività pe la Marca), Ideevalore (società che finanzia e configura lo start-up di Progetti Imprenditoriali Innovativi).
Nel 2001 partecipa alla creazione, assieme al CNA, di Punto Car Italia (catena dell'autoriparazione indipendente italiana) entrando nel CdA con delega alle joint venture.

Perché Koala Games?


Il Koala è un marsuspiale che vive in piccoli gruppi, ed è un arboricolo notturno. Passa la sua giornata sugli eucalipti e scende solo spinto dalla mancanza di cibo. Verso sera inizia il suo pasto composto di foglioline e gemme di eucalipto, consumandone abitualmente una decina di etti al giorno. Dorme sugli alberi nei punti in cui i rami si biforcano. I cuccioli di koala, nascono dopo un periodo di gestazione che varia da 25 ai 30 giorni, al momento della nascita il piccolo pesa solo pochi grammi e rimane per circa sei mesi nel marsupio materno, e ad un anno diviene indipendente. Questa dà sempre alla luce un solo esemplare, due in casi eccezionali, perche nel marsupio vi sono solamente due capezzoli. I Koala raggiungono la maturità a tre, quattro anni. Vivono circa una ventina d'anni. Il Koala è un animale protetto, in passato veniva cacciato in modo spietato a causa della sua bella pelliccia. Ha rischiato l'estinzione,ma ora è stato reintrodotto nelle regioni dove era comparso.
Il koala è piccolino: misura da 60 a 85 cm di lunghezza. Il suo aspetto singolare è dovuto soprattutto alla grossa testa, agli occhi vivaci e al muso largo, e le grandi orecchie pelose. Il suo corpo è tozzo e sprovvisto di coda, i suoi piedi hanno cinque dita prensili, provviste di unghie affilate che gli permettono di arrampicarsi sugli alberi. La parte superiore del corpo è di colore grigio cenere, il ventre è bianco giallastro, il pelo è lungo, morbido e lanoso. Essi sono talmente inzuppati dagli olii essenziali che si trovano sugli alberi, che profumano come confetti per la tosse; forse è per questo che nel loro morbido pelo non si trovano parassiti. Il marsupio ha apertura posteriore, che usa per portare i cuccioli.

Insomma: il Koala è un bell'animaletto, simpatico, profumato, che si diverte ma che si dà da fare quando deve. E ha pure un bel marsupio!
Per questo lo abbiamo scelto come nome e nostra 'mascotte': è simpatico, vivace, se la spassa alla grande, ha una tasca magica e zampette abili!
Come i prodotti che facciamo: vivaci, divertenti, evoluti e utilizzabili in mille modi, con tante risorse e servizi utili.
Koala Games è questo: rendere l'esperienza educativa il più facile possibile per l'insegnante e più divertente possibile per lo studente.